Aree di Intervento

L’Area d’Intervento

L’area di intervento del progetto si estende all’interno del Distretto dell’Epiro, nell’Unità Regionale di Giannina, che è situata nella sezione nordoccidentale del nostro paese ed è la più estesa delle quattro Regioni dell’Epiro.

La Municipalità di Pogoni

La Municipalità di Pogoni è la Municipalità della Regione dell’Epiro formatasi nel 2011 dopo l’unione delle Municipalità preesistenti di Ano Kalama, Ano Pogoni, Delvinaki, Kalpaki e le Comunità di Pogoniani e Lavdani. Essa consta di alcuni paesi, il più esteso dei quali è Kefalovryso, e Kalpaki è la città principale. Inoltre, Delvinaki, che ha una storia particolarmente ricca (fondata nel 1081), è stata insignita del titolo di sede storica della Municipalità.

L’Ex Municipalità di Ano Kalama

La Municipalità di Ano Kalama è stata una Municipalità dell’Unità Regionale di Giannina, creata dal programma Kapodistrias attraverso l’unione di comunità preesistenti nell’area, che poi divenne una Municipalità appartenente alle Regioni Municipali. È stata in funzione tra il 1999 ed il 2010, per poi essere cancellata in seguito all’entrata in vigore del programma Kallikratis, che la vide inclusa nella nuova Municipalità di Pogoni. Si trovava nella sezione occidentale dell’Unità Regionale. Aveva un’area di 86.5 km­2 ed una popolazione totale di 3.070 residenti. L’insediamento di Parakalamos era la sede della Municipalità.

L’Ex Municipalità di Ano Pogoni

La Municipalità di Ano Pogoni è stata una Municipalità dell’Unità Regionale di Giannina per via del programma Kapodistrias, attraverso l’unione comunità preesistenti nell’area, che poi divenne una Municipalità appartenente alle Regioni Municipali. È stata cancellata quando entrò in vigore il Programma Kallikratis, e venne inclusa quindi nella nuova Municipalità di Pogoni. Si trovava nella sezione nordoccidentale dell’Unità Regionale, alle pendici del monte Dousko. Occupava un’area di 137 km2 con una popolazione totale di 1.663 residenti. L’insediamento di Kefalovryso era la sede della Municipalità.

La GRECIA SALENTINA

I paesi grecofoni della Grecia Salentina hanno formato l’Unione delle Municipalità Grecofone. Kalimera, Sternatia, Corigliano d’Otranto, Martano, Castrignano dei Greci, sono quelle che presentano maggiormente lo spirito Greco. In esse, la lingua Grecana, il “griko”, si conserva più che non negli altri paesi. Nel resto dei paesi come Melpignano, Soleto, Golino, Martiniano, sebbene il dialetto Greco non sia più largamente parlato da alcuni anni ormai, la partecipazione di tutte le Comunità nell’Unione mostra il loro desiderio di conservare i loro caratteri originali del loro passato Greco, e mantenere il loro patrimonio culturale. Per la stessa ragione, l’Unione ha accettato altri paesi vicini, caratterizzati dalla lingua Grecofona, come Cutrofiano, Carpignano e Koursi.

Logo Polysong 1

sitemap polysong

        

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo